Il 2020 non smette di stupirci, in positivo, quanto meno dal punto di vista astronomico. Come potete osservate nel video, Domenica 21 Giugno lo spettacolo regalatoci dall’eclissi solare anulare ci ha tenuti con il naso all’insù, seppur solo per qualche minuto. Un fenomeno straordinario che ha visto la Luna oscurare il Sole (anche se non completamente), formando un vero e proprio anello che ha ricalcato i margini della nostra stella. L'evento è stato visibile in Africa, Asia e Oceano Pacifico, mentre in Italia lo spettacolo è stato appannaggio esclusivamente del Centro-Sud, peraltro in modo parziale.

Ma niente paura. Dopo questo spettacolare appuntamento astronomico nei prossimi anni sono attese altre due importanti: questa volta si tratterà di eclissi totale di sole e attenzione perché una esse sarà storica.
Le date da segnare sul calendario futuro sono il 12 agosto 2026 e 2 agosto 2027.

La prima eclissi in ordine di tempo interesserà gran parte dell'emisfero settentrionale e sarà ben visibile tra Islanda, Groenlandia, Irlanda, Portogallo e Spagna con un oscuramento anche superiore del 90%, mentre, per quanto riguarda l'Italia, ci sarà un offuscamento più marcato al Nord-ovest e Sardegna, mentre al Centro-Sud non oltre il 40%.
Ma la grande attesa è rivolta alla seconda eclissi, un appuntamento sarà come detto storico.
Cosa accadrà il 2 agosto 2027? Ebbene, l'Italia sarà interessata da un'eclissi quasi totale con un oscuramento addirittura fino al 98%!

Le regioni che potranno godere appieno di questo eccezionale spettacolo saranno quelle meridionali e in particolar modo la Sicilia, ancora più precisamente a Lampedusa.
Ma ovviamente si potrà osservare in tutto il Paese (nubi permettendo): il transito della Luna dinanzi al Sole, percorrendo la rotta dei miti e delle leggende del popolo d'occidente, richiamerà milioni di curiosi, studiosi e turisti da tutto il mondo. Un appuntamento quindi imperdibile e di ritorno storico.

Noi non vediamo l’ora di assistere allo spettacolo, col naso all’insù, esprimendo desideri e ammirando la straordinarietà della natura che si darà appuntamento nel nostro Paese.