ILMeteo-AIRC: l'importanza dello screening per il tumore del collo dell'uteroILMeteo-AIRC: l'importanza dello screening per il tumore del collo dell'uteroDagli anni Ottanta è dimostrato che questa neoplasia deriva da un'infezione persistente da Papillomavirus umano (HPV), quindi ha un'origine virale infettiva.
L'infezione da HPV - un evento molto frequente nella vita di una donna - regredisce spontaneamente nella grande maggioranza dei casi. Della piccola percentuale di donne in cui l'infezione diventa persistente, soltanto una parte sviluppa le lesioni che precedono il cancro invasivo.
Il processo tumorale è in genere lento: può impiegare fino a 20 anni. Un tempo sufficientemente lungo da consentire alle donne che si sottopongono regolarmente allo screening di interrompere lo sviluppo del tumore fin dagli stadi iniziali:
- il PAP TEST
- l' HPV TEST

Per un interessante approfondimento sul tema vi rimandiamo alla specifica pagina sul sito dell'AIRC:
http://www.airc.it/cancro/screening/collo-utero