Italia dal METEO ESTREMO: ma è possibile prevederlo nei dettagli?Italia dal METEO ESTREMO: ma è possibile prevederlo nei dettagli?I fenomeni meteorologici estremi non sono più una novità sul nostro Paese, anche l'Italia ormai è sempre più soggetta ad eventi particolarmente violenti. Temporali molto forti, grandinate eccezionali, alluvioni lampo, ma anche trombe marine e tornado sono il segnale sempre più evidente che il clima sta cambiando, non soltanto su scala globale, ma anche a livello nazionale; non è una novità che l'Italia si stia progressivamente tropicalizzando. Il bel clima mediterraneo temperato e mite sta lasciando infatti spazio a condizioni molto più simili a quelle dei Tropici, che ben poco hanno a che fare con il Belpaese, quanto meno a livello di latitudini.

Spesso i fenomeni, come detto, si manifestano con un intensità spaventosa causando danni e, nei casi più gravi, mettendo a repentaglio l'incolumità dei cittadini e soprattutto sembrano essere diventati ormai la regola e non più un'eccezione. Ci si interroga dunque sulla possibilità di prevedere con un certo anticipo questo tipo di eventi, visto che la meteorologia moderna si è alquanto evoluta facendo passi da gigante, in particolare per quanto riguarda le previsioni a medio e lungo termine. Ebbene, purtroppo non è possibile determinare con precisione il luogo esatto, l'intensità e la tempistica con cui un evento, anche estremo, può manifestarsi, proprio a causa della sua localizzazione molto ristretta e molto spesso della velocità con cui esso si verifica; possiamo, tuttavia, sicuramente esprimere la potenziale pericolosità con cui un certo fenomeno potrebbe verificarsi in una certa area. Osservando i modelli possiamo capire quando le condizioni sono propizie perché si sviluppi una grandinata, oppure una tromba d'aria, traendo così delle conclusioni utili a mettere in guardia la popolazione.

E' fondamentale informare e quando c'è in ballo la salute dei cittadini infatti dovrebbe esserci maggiore coesione e sinergia tra gli enti pubblici e le aziende private. Lo scopo condiviso dovrebbe essere quello di tutelare la salute della comunità, solo quando si riuscirà a essere più uniti in questo senso si riuscirà davvero a valorizzare quello che è il vero obiettivo della meteorologia: non soltanto aggiornare sulle previsioni,bensì portare avanti un servizio davvero utile per la nostra società.