La domanda se c'è acqua o no sulla Luna, ora ha una risposta. , e più di quanto si pensasse.

L'ipotesi che ci fosse acqua sul nostro satellite c'era già da molto tempo, ma oggi, si hanno le certezze assolute.
La straordinaria scoperta è stata resa possibile grazie a "Sofia"((Stratospheric Observatory for Infrared Astronomy), l'osservatorio aeromobile più grande del mondo e che sfrutta un telescopio con un diametro di 2.5 metri.
Sofia si è innalzata fin verso la stratosfera a circa 13.000 km di altezza e da lì ha potuto osservare attentamente la Luna.

Per la prima volta l'acqua è stata scoperta in una parte lunare illuminata dal Sole. Si pensa che l'acqua possa essere intrappolata in minuscole strutture a forma di perle di vetro poste nel terreno e che si formano a causa del calore generato dall'impatto di micro-meteoriti.
Altri posti in cui si pensa ci sia de l'acqua sono l'interno dei crateri presenti ai due poli (futuri luoghi di allunaggio).

I prossimi voli di SOFIA cercheranno altri luoghi illuminati dove ci possa essere acqua.