L'asteroide 2018VP1 potrebbe colpire la nostra atmosfera il prossimo 2 novembre.L'asteroide 2018VP1 potrebbe colpire la nostra atmosfera il prossimo 2 novembre.Un asteroide potrebbe colpire la Terra il prossimo 2 novembre: si tratta di 2018VP1, un corpo celeste della dimensione di circa 2 metri che potrebbe entrare nell'atmosfera terrestre. La NASA, tuttavia, sostiene che se anche riuscisse a interessare il nostro pianeta, si disintegrerebbe quasi completamente.

Scoperto dal Palomar Observatory in California nel 2018, è un oggetto noto agli scienziati proprio perché è uno degli asteroidi che ha la maggiore possibilità di entrare in collisione con il nostro pianeta. La NASA stima una probabilità dello 0,41% che possa interessarci, fatto che ovviamente non desta molta preoccupazione, insieme alle sue dimensioni: per fare un confronto, la meteora che esplose nel 2013 nei cieli di Celyabinsk, nel cuore della Siberia, aveva un diametro stimato di 15 metri e una massa di oltre 1000 tonnellate. La sua deflagrazione atmosferica sbriciolò migliaia di finestre, fece altrettanti feriti ma nessuna vittima.

Nel Sistema Solare sono noti gli asteroidi potenzialmente pericolosi, ovvero quelli che potrebbero scatenare una vera apocalisse: gli studiosi affermano che si tratta di oggetti con un diametro di centinaia di metri, o addirittura di diversi chilometri, tuttavia, per nostra fortuna, nessuno è in rotta di collisione nei prossimi anni.

Risulta più difficile scoprire i corpi celesti meno conosciuti, soprattutto più piccoli, poiché sono difficilmente osservabili nei telescopi, ma possono comunque interessare l'atmosfera.