Prime proiezioni per Pasqua, Pasquetta.Prime proiezioni per Pasqua, Pasquetta.Ci stiamo avviando verso l'inizio della nuova stagione primaverile e, anche se manca poco più di un mese, possiamo iniziare a farci un'idea sul tempo atteso per il periodo di Pasqua e Pasquetta grazie alle proiezioni sul medio e lungo periodo del Centro Europeo. Non dimentichiamo, inoltre, che con la settimana di Pasqua cambierà anche l'ora.

Partiamo dagli aspetti più pratici relativi allo spostamento delle lancette: l'ora legale 2021 entrerà in vigore domenica 28 marzo alle ore 02:00 (notte tra sabato e domenica), quando l'orologio andrà portato in avanti di 60 minuti. Andremo a dormire sabato 27 marzo con il vecchio orario e ci sveglieremo con il nuovo, in pratica domenica avremo un'ora in meno per dormire.

Vista la distanza temporale ancora elevata, circa un mese, per iniziare a capire che tipo di tempo ci aspetta dobbiamo per forza di cose affidarci alle cosiddette mappe stagionali. Ebbene, secondo gli ultimi aggiornamenti del Centro Europeo, nelle settimane comprese tra la fine di marzo e il periodo pasquale (domenica 4 aprile) pare prevalere un'anomalia positiva nel campo termico, con valori diffusamente oltre le medie (mappa sottostante). Insomma, almeno per il momento, pare profilarsi una fase tipicamente tardo primaverile con temperature che, durante le ore più calde, potranno raggiungere i 24/25°C, specie al Centro-Sud.

Tutto stabile e soleggiato dunque? Non proprio. Come spesso capita in questa stagione, l'ingresso di spifferi di aria più fresca e instabile in quota, in discesa dall'Atlantico, potrebbero agire da innesco, incontrando masse d'aria già calde e umide, provocando temporali e grandinate, specie durante le ore pomeridiane. Maggiormente esposte a tale rischio, con questo tipo di dinamiche atmosferiche, sono in genere le regioni centro-settentrionali.
Come ricordiamo sempre, le tendenze sul lungo periodo servono solamente a fornire un'idea generale e sommaria di precipitazioni e temperature su vasta scala e non vanno dunque intese come le classiche previsioni del tempo o per pianificare eventi della vita quotidiana.