Estate 2020, la più calda di sempreEstate 2020, la più calda di sempreFacendo un resoconto della stagione estiva appena trascorsa, purtroppo, giungono notizie pessime. Quello di cui vogliamo parlarvi è del gran caldo che ha interessato mezzo mondo, più precisamente l’emisfero settentrionale nei tre mesi estivi, da giugno ad agosto con i relativi dati.

Secondo gli scienziati della NOAA, si è giunti alla conclusione che il trimestre estivo è risultato come il più caldo di sempre, con una anomalia positiva (differenza di temperatura rispetto alla media del ventesimo secolo) di +1.17°C. A farne le spese sono state soprattutto le zone del Polo Nord che hanno subito ondate di calore a ripetizione, da record.
Pensate, nel Circolo Polare Artico si sono registrati valori termici davvero inusuali con ondate di caldo senza precedenti per diverse città, specie della Siberia.

Ma non solo, le zone più calde con una anomalia positiva anche oltre i +2°C rispetto alla media di riferimento, sono state la Russia settentrionale e gli Stati Uniti sud-occidentali. In questi ultimi, ricordiamo i numerosi incendi innescati dalle alte temperature che si sono registrate da metà agosto in poi. Tuttora centinaia di uomini stanno ancora lottando per contenere i roghi attivi dalle fiamme.

Tutti questi elementi hanno indotto gli scienziati dell’NCEI, il National Centers for Environmental Information, ad una attenta analisi statistica che colloca l’anno 2020 tra i cinque anni più caldi mai registrati nella storia.