Prime anticipazioni per febbraioPrime anticipazioni per febbraioFino a questo momento l'inverno è stato parecchio titubante sull'Italia a causa della presenza di una vasta e ingombrante area di alta pressione ben piantata sull'Europa occidentale e che a più riprese ha invaso anche il nostro Paese: insomma, freddo e neve si sono visti ben poco, soprattutto al Nord e anzi stanno colpendo zone non propriamente gelide come la Grecia e la Turchia.
In molti ci state chiedendo: "l'inverno è già finito o è solo in ritardo?". Ebbene, non è detta l'ultima parola, anzi. Qualcosa di importante bolle in pentola e il vero inverno potrebbe arrivare a febbraio.

L'aggiornamento meteo a lungo termine è appena arrivato e pare riservarci un avvio col botto per il prossimo mese, con tante sorprese quanto meno fino a San Valentino. Non si tratterebbe di nulla di così eccezionale: dal punto di vista climatico e statistico la seconda parte di stagione risulta spesso ricca di soprese a causa di imponenti scambi meridiani (dal Polo Nord verso il bacino del Mediterraneo) in grado di destabilizzare l'atmosfera.

Le proiezioni del Centro Europeo iniziano a fiutare movimenti interessanti a scala emisferica, con una possibile irruzione di una poderosa massa d'aria gelida di origine artica entro la prima decade di febbraio. Ciò rappresenterebbe una sorta di sblocco atmosferico di una stasi che dura ormai da settimane con l'anticiclone pronto a ritirarsi in pieno oceano Atlantico.
Dando uno sguardo al quadro europeo emerge infatti come tra la Penisola Scandinava e la Russia sia già presente una vasta area gelida con valori di circa -20°C, pronta a riversarsi verso il cuore del Vecchio Continente. L'ipotesi più plausibile, al momento, è che dal 7/8 febbraio questo flusso d'aria freddissima possa irrompere nel bacino del Mediterraneo favorendo la genesi di un ciclone, una vera e propria tempesta invernale in grado di scatenare precipitazioni anche a carattere nevoso fino a quote bassissime.

Se ciò venisse confermato, potremo avere a che fare con un periodo decisamente più movimentato sul piano atmosferico e caratterizzato da temperature sotto la media con gli impulsi freddi che potrebbero reiterarsi fino a San Valentino. Insomma, un po' come già avvenuto più volte nel passato, il mese di febbraio rischia di essere prettamente invernale come per esempio nel 1991, 2012, 2018, tanto per citare alcuni famosi esempi.

Va ricordato che, trattandosi di previsioni a lungo termine, quella che vi proponiamo è solamente una visione generale sul tempo atteso e non una previsione dettagliata per la singola località o utile pianificare la propria vita privata.