Ecco l'INCREDIBILE RICOSTRUZIONE del NOAA

Anche senza leggere ed avere conferma dei dati provenienti da fonti certe, forse ci siamo accorti che qualcosa a livello meteorologico è cambiato, in peggio. Parliamo di un corposo incremento delle temperature, registratosi negli ultimi cinque anni che risultano essere i più caldi di sempre.
A livello mondiale ci sono state e ci saranno ripercussioni climatiche di rilievo, caratterizzate da eventi sempre più estremi e unici.
Secondo i dati registrati dalla NASA e dalla NOAA, la National Oceanic and Atmospheric Administration, da quando si effettuano le rilevazioni (cioè negli ultimi 140 anni), è emerso che l’anno appena trascorso, il 2019, è stato il secondo più caldo di sempre, secondo solo al 2016.
Questo conferma una tendenza verso l’alto delle temperature dell’intero Pianeta.

Proprio a causa del vertiginoso aumento che continua inarrestabile anche in queste prime settimane del 2020, non è utopico aspettarsi nei prossimi mesi evento meteo estremi, di rara potenza come tempeste, uragani, alluvioni e siccità devastanti. Dal 1880, la temperatura media globale della superficie terrestre è aumentata e ora è superiore a +1.1°C.

Per rendere l'idea più chiara del vertiginoso e pericoloso aumento termico terrestre, nel video qui sopra, prodotto proprio dalla NASA, possiamo vedere un suggestivo time lapse del comportamento termico della Terra dove si può facilmente notare come il nostro Pianeta si sia riscaldato velocemente nel corso degli ultimi 50 anni.
Possiamo vedere la forte anomalia positiva concentrata soprattutto alle alte latitudini e quindi Polo Nord, Siberia, Russia e Nord America. Sono le zone che maggiormente stanno risentendo del riscaldamento globale con grave perdita di ghiacciai e con un continuo abbattimento di record termici anomali.

Questo aumento è stato provocato principalmente dalle emissioni nell'atmosfera di anidride carbonica e altri gas serra prodotti dall'uomo. Se dovesse continuare questo trend, annunciano gli enti preposti, ci aspettiamo che le temperature, entro la fine di questo secolo, raggiungano i +3/+5°C, a dispetto dell’accordo di Parigi del 2015 che indicava la necessità di contenere l’aumento globale entro i +2°C. Se ciò dovesse avvenire quindi, purtroppo, cambierà tutto!
Rischiano di stravolgersi le stagioni, le specie animali, le attività umane, con conseguenze sempre più negative anche sull’uomo, vero responsabile di questo disastro di proporzioni inestimabili.
Intanto, il clima, per la prima volta, è considerato in cima ai rischi globali secondo il Global Risks Report del World Economic Forum, un documento che mette nero su bianco la percezione dei rischi da parte di 750 esperti ed autorità globali. E alla 50° edizione del Forum a Davos, fra una settimana, l’emergenza climatica terrà banco su tutto.Gli ULTIMI 5 ANNI sono stati i più CALDI di sempre secondo il NOOAGli ULTIMI 5 ANNI sono stati i più CALDI di sempre secondo il NOOA