Le alte temperature mettono in pericolo la fertilità dell'uomoLe alte temperature mettono in pericolo la fertilità dell'uomoLa stagione estiva 2022 è stata inaugurata dal gran caldo con temperature che hanno raggiunto ben oltre i 35°C al nord e i 40°C al centro-sud. Questo calore eccessivo, come ben sappiamo, non è di certo un beneficio per l’essere umano, anzi esattamente il contrario.

In questo editoriale vogliamo mettere in risalto i risultati di una ricerca dell’università di Padova che ha evidenziato come le alte temperature mettono a rischio la fertilità degli uomini. La ricerca, coordinata da Carlo Foresta, professore e ricercatore dell’ateneo padovano, ha mostrato come un gene attivato dall’innalzamento della temperatura alteri la produzione degli spermatozoi fino a determinare lo sviluppo del tumore al testicolo.

C’è da precisare, così come riporta anche Skytg24, che il normale funzionamento del testicolo ed i meccanismi che regolano la produzione di spermatozoi sono infatti fortemente sensibili all’aumento termico, dato che la temperatura media dello scroto è di 2 gradi inferiore rispetto a quella del resto del corpo. È stata infatti riscontrata questa anomalia in chi soffre di varicocele, obesità, o in chi è costretto durante il lavoro ad esporsi a fonti di calore o persino nelle saune.

Lo studio della Fondazione Foresta ha quindi voluto mettere in evidenza dei consigli per contrastare gli effetti dell’afa, così da evitare danni alla produzione spermatica. E’ importante quindi: effettuare lavaggi con acqua fresca, utilizzare indumenti intimi in fibre naturali che fanno traspirare il calore, eliminare il consumo di alcol, evitare di fumare ed effettuare docce fredde per ridurre la temperatura corporea.