Settimana con RIBALTONESettimana con RIBALTONECi attende una settimana contrassegnata da un brusco ribaltone. Dopo alcuni giorni all'insegna del bel tempo e di un mite anticiclone, si prevede infatti l'arrivo di un'intensa perturbazione pronta a colpire molte regioni d'Italia.

Ma andiamo con ordine a cerchiamo di fare una veloce carrellata su cosa ci aspetta sul fronte meteo nei prossimi giorni.
Tra lunedì 18 e martedì 19 un'area di alta pressione avvolgerà con il suo alito tiepido gran parte del Paese dove il bel tempo sarà protagonista e con temperature diurne anche piuttosto gradevoli. Faranno eccezione le estreme regioni del Sud specie la Sicilia e la Calabria dove una reiterata circolazione d'aria più fresca manterrà attive alcune note d'instabilità.

Nei giorni seguenti però, questa sorta di Ottobrata sarà destinata ad interrompersi per effetto di una perturbazione in avvicinamento dell'Atlantico.
Mercoledì 20 i primi emissari di un peggioramento del tempo si noteranno sulle regioni del Nordovest dove le nubi si faranno sempre più evidenti e capaci inoltre di provocare le prime piogge tra il basso Piemonte e la Liguria di centro-levante. Nubi in parziale aumento anche sul resto del Nord, mentre altrove il quadro meteorologico si manterrà stabile a tratti anche ben soleggiato.

Da giovedì 21 ecco invece che la perturbazione farà il suo trionfale ingresso sull'Italia del Nord dove il tempo subirà un deciso peggioramento con l'arrivo di piogge e anche temporali. Ci sarà inoltre spazio anche per un moderato peggioramento su alcuni tratti del Centro come su Umbria, Lazio ed Abruzzo.

Sarà questo il preludio ad un venerdì 22 dove la perturbazione scivolerà lungo tutto lo stivale con piogge e temporali distribuiti in modo molto irregolare ma possibili praticamente ovunque. Tornerà inoltre a cadere un po' di neve sui rilievi del Nord e sulle cime più alte dell'Appennino stante un atteso seppur contenuto calo delle temperature.

In seguito, se tutto verrà confermato, sul finire della settimana la perturbazione alimentata inoltre dalla formazione di un vortice ciclonico, inizierà a spostarsi gradualmente verso Sud e già da sabato il tempo darà i primi segnali di miglioramento ad iniziare dalle regioni del Nord.
Ma di questo sarà meglio riparlarne nei prossimi aggiornamenti vista la distanza in sede previsionale.