La sonda Curiosity a spasso per MARTELa sonda Curiosity a spasso per MARTE E pensare che una volta il Pianeta rosso era conosciuto solo nelle nostre paure di essere invasi dai marziani. Ora invece l'abbiamo invaso noi anche se non proprio fisicamente. E' la NASA a comunicare che il Rover Curiosity festeggia sei anni su Marte. Un lungo periodo che ha trasformate le nostre conoscenze sul pianeta. Dapprima sembrava fosse sempre stato un luogo arido e privo di vista. Ora ci siamo accorti che in passato potrebbe aver ospitato la vita e , perché no, ospitarla anche adesso.

Era il 6 Agosto del 2012 quando, grande come un auto, la sonda Curiosity appoggiava la sua struttura sul cratere Gale, posto prescelto appositamente dagli scienziati perchè considerato utilissimo per raccogliere informazioni sulla storia del Pianeta rosso. Ma fu tre anni dopo che, ai piedi del monte Sharp, il Robot fece una delle scoperte più sorprendenti. La presenza in passato di laghi veri propri. Questa grazie alla presenza di minerali argillosi che risalirebbero a circa 3.5 milioni di anni fa. Va ricordato anche una delle ultime scoperte tutta italiana, di un lago salato sotto la superficie di Marte.

Insomma, se avete deciso di trasferivi lontano da tutti, sappiate che la NASA sta già preparando un nuovo Robot per una seconda missione prevista per il 2020 allo scopo di perforare la superficie del Pianeta alla ricerca di nuove informazioni. Portate pazienza dunque, perchè forse un giorno...