Weekend bagnato da piogge e temporali fuori stagioneWeekend bagnato da piogge e temporali fuori stagioneL'ormai prossimo weekend pare destinato a trascorrere non solo sotto la pioggia, ma anche con la minaccia di qualche temporale fuori stagione. Prepariamoci dunque a vivere un fine settimana instabile, anche assai bagnato su molte zone d'Italia. La ragione va ricercata ne transito di una perturbazione atlantica che, già tra giovedì e venerdì, riuscirà a far breccia sul nostro Paese, attraversandolo poi piuttosto lentamente proprio a cavallo di un fine settimana già di per sé più cupo a causa del ritorno dell'ora solare.
Ma dove colpirà in concreto il maltempo tra sabato 24 e domenica 25 ottobre?

La giornata più piovosa sarà certamente quella di sabato 24 quando, già dal mattino, molte aree del Nord e del Centro saranno sotto uno spesso tappeto di nubi, cariche di pioggia. Le zone più interessate risulteranno quelle del Nordest, in particolar modo il Triveneto. Al Nordovest, nonostante un contesto certamente più asciutto, non possiamo certo attenderci una giornata luminosa, a causa soprattutto di nubi basse, foschie o nebbie in pianura e anche di qualche debole pioviggine mattutina, specie in Lombardia.
Le cose andranno addirittura peggio al Centro, in particolare su Toscana, Marche, Umbria e fino a Lazio e Abruzzo: su queste regioni, infatti, non dovremo fare i conti solamente con le piogge, ma, stante le temperature ancora fin troppo miti per il periodo, si potranno sviluppare celle temporalesche fuori stagione, accompagnate in taluni casi da forti rovesci, colpi di vento e locali grandinate.
Nel corso della giornata la perturbazione proseguirà poi la sua marcia verso Sud, interessando con piogge sparse, ma frequenti, anche le regioni meridionali, specie Campania, Puglia e Basilicata.
Uniche note un po' fuori dal coro dell'instabilità saranno le due Isole maggiori, ma si tratterà di vere e proprie eccezioni in un sabato di per sé piuttosto stonato.

Arriviamo così alla domenica 25 quando la perturbazione atlantica sposterà ulteriormente il proprio baricentro verso il Mezzogiorno. Il Sud si troverà a fare i conti nuovamente con rovesci sparsi, localmente ancora a carattere temporalesco: a rischio saranno soprattutto il Salento, il salernitano e i settori costieri tirrenici della Calabria.
Sul resto del Paese il tempo sarà sì più tranquillo e soleggiato, ma si tratterà solo di un fuoco di paglia: da ovest, infatti, si avvicinerà subito un nuovo vortice depressionario, pronto a provocare l'ennesimo peggioramento già all'inizio della prossima settimana.