L'orribile L'orribile "mostro sirena", una creatura misteriosa ritrovata 40 anni fa al Museo di Storia NaturaleAl Museo di Storia Naturale di Milano c'è un autentico mistero: un vertebrato non identificato, chiamato "Mostro Sirena". La storia non è recente, in quanto risale ai primi anni ’80, quando l'allora direttore Giorgio Teruzzi fece questa agghiacciante scoperta in un'intercapedine. Casualmente, mentre un operatore stava facendo pulizie, ha trovato ben nascosto lo scheletro di un animale mostruoso, con capelli umani, unghie di uccello e pinne di pesce.

All'epoca, la storia fece scalpore e nessun dipendente riusciva a capire cosa si trattasse: venne messo in un archivio, in attesa di novità. Oggi, a distanza di 40 anni, il naturalista Giorgio Bardelli, intervistato dal quotidiano Corriere della Sera, ha spiegato così quello strano mistero: "Nessuno ne conosceva la provenienza, non c’erano documenti o bigliettini allegati. Il sospetto è che potesse appartenere ai fratelli Villa, collezionisti milanesi che regalarono pezzi al Museo. Probabilmente, risale a prima del 1943, quando le fiamme distrussero molti dei reperti e qualcuno, per salvarlo, lo mise in una fessura di una stanza".
Bardelli ha inoltre aggiunto alcuni particolari curiosi: "Dalle radiografie sappiamo che al suo interno ci sono un’intelaiatura in legno e inserti di ferro, mentre la parte più ampia del corpo è in cartapesta".

Parrebbe dunque trattarsi di una sorta di composizione di diversi animali, ma nessuno scienziato è riuscito a dare in realtà una spiegazione logica e, dopo quasi mezzo secolo, rimane uno dei misteri irrisolti dei musei milanesi.