Immagini impressionanti da Genova, era l'Ottobre 2014. YouTube: THE STORM
Tra il 9 e il 10 Ottobre 2014 a Genova si ripete quanto accaduto tanti anni prima: a seguito di un fronte atlantico di vaste dimensioni cadono oltre 395 mm di pioggia in meno di 24 ore, determinando l'esondazione di numerosi rivi situati principalmente nei quartieri del centro genovese.

FORZA DISTRUTTRICE - Tutto questo è dovuto principalmente alla particolare struttura temporalesca, detta autorigenerante poiché si alimenta costantemente grazie all'apporto di aria calda e umida in contrasto con aria più fresca: unitamente a questo, l'orografia genovese ha permesso a questo temporale di stabilizzarsi e fermarsi per ore su un determinato punto (la valle del torrente Bisagno) mettendo in crisi fiumi e affluenti.

ESONDAZIONE DEL BISAGNO - Il dramma vero si consuma intorno alle prime ore del 10 ottobre, quando il torrente Bisagno, al collasso, esonda nei pressi della stazione ferroviaria di Genova Brignole, devastando completamente attività commerciali, case, allagando la stazione dei treni e l'attigua stazione della metropolitana.

DANNI PER MILIONI DI EURO
- I Vigili del Fuoco troveranno il corpo senza vita di un uomo rimasto intrappolato nel sottopasso di via Canevari.
A causa della particolare conformazione della zona l'acqua arriva a danneggiare seriamente i locali commerciali situati nella via dello shopping genovese, via XX settembre: i segni dell'alluvione sono ancora ben visibili.

YouTube: THE STORM

Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! Pagina Facebook Ufficiale iLMeteo

L'alluvione a Genova dell'Ottobre 2014L'alluvione a Genova dell'Ottobre 2014