Macabra VICENDA nel VICENTINOMacabra VICENDA nel VICENTINOSi è tolto la vita Marco Turrin, 38 enne guardia giurata, principale indiziato nel caso di Alessandra Zorzin, la giovane mamma di 21 anni uccisa nella sua casa di Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza. Ricercato per il delitto e in fuga per tutta la giornata, l’uomo si sarebbe tolto la vita, nella sua auto, in zona Vicenza Ovest. Inutili i tentativi di rianimarlo.

Un solo colpo di pistola al volto, esploso da vicino, ha tolto la vita alla giovane Zorzin, sposata e madre di una bimba di soli 2 anni, che in quel momento era sola in casa e aveva aperto la porta al suo assassino.
La figlia era all’asilo, il marito a pranzo dai genitori. I vicini raccontano di aver sentito prima le urla di un litigio, poi un rumore sordo che definiscono inquietante. L’assassino, con tutta calma è poi uscito dalla casa ed è risalito nell’auto che aveva lasciato nel piazzale antistante l’abitazione.

Come riportato dal quotidiano Corriere della Sera, Alessandra Zorzin e il marito vivevano da un anno e mezzo a Montecchio Maggiore. Delle loro vita familiare resta traccia nei tanti post sui social della ragazza. Lei di mestiere faceva la parrucchiera.
Per il Sindaco e Presidente della Provincia di Vicenza Francesco Rucco tanta rabbia e incredulità devono lasciare il posto ora a segni concreti: "Invito i colleghi sindaci a mettere le bandiere a mezz’asta per ribadire la nostra ferma condanna contro ogni forma di violenza, propone, e come impegno a promuovere concretamente la cultura del rispetto".