Giorni della Merla mai visti cosìGiorni della Merla mai visti cosìStiamo per raggiungere i famigerati giorni della Merla nei quali, quanto meno di norma, i termometri dovrebbe scendere fino a raggiungere i valori più freddi dell'anno.
La tradizione popolare dice che tanti anni fa una merla bianca si vantava di un piumaggio candido e soffice come la neve. Mentre gennaio stava regalando già dolci tepori primaverili, essa lo derideva, proprio per il fatto che l’inverno stesse terminando senza che ci fosse mai stato il grande gelo (un po' come è accaduto nell'attuale stagione). A quel punto gennaio si arrabbiò e decise di far arrivare un'ondata di gelo a cavallo degli ultimi giorni del mese (29-30-31): giunse così improvvisamente il grande freddo e la merla bianca non trovò di meglio che rifugiarsi in un camino (acceso). Dopo tre gelidi giorni la merla se ne uscì tutta nera, colore che le rimase impresso per sempre.

Tuttavia, quest'anno la tradizione non sarà rispettata, anzi sarà tutto ben diverso. Rischiamo infatti di trascorrere i giorni della merla con un caldo davvero anomalo su tutto il Paese. Le temperature sono destinate a salire di parecchi gradi sopra la media del periodo, specialmente al Sud e sulle Isole maggiori, zone geograficamente più esposte alle miti correnti meridionali e più propense ad essere baciate da un tiepido sole: pensate che su diverse aree delle nostre regioni meridionali la colonnina di mercurio potrebbe addirittura salire fin verso i 20°C.
Ma il clima resterà piuttosto mite per la stagione anche al Centro-Nord dove, nonostante una maggior ingerenza delle nubi e anche qualche timida pioggia, al Nordovest e su alcuni tratti centrali tirrenici, i termometri continueranno a rimanere attestati su valori superiori alla media climatologica del periodo.

Insomma, altro che i giorni più freddi dell'anno cari lettori, ci troveremo invece dinnanzi a un vero e proprio anticipo di primavera.