Escalation dei termometriEscalation dei termometriAutunno? No grazie! L'atmosfera proprio non ne vuole sapere di rispettare le regole del calendario. Ci aveva ingannato con il ritorno delle piogge e di temperature finalmente consone al periodo, facendoci credere insomma di essere entrati di diritto nella fase dei primi freschi autunnali. E invece, ecco che ci propone un improvviso ribaltone con un'alta pressione, in parte di matrice africana, pronta a riportare sull'Italia un'escalation dei termometri con TEMPERATURE fino ad oltre 30°C.
Cerchiamo dunque di capire dove farà più caldo nei prossimi giorni e soprattutto quanto durerà.

Il primo importante segnale di cambiamento si avrà invece da venerdì 11 quando l'ulteriore espansione dell'alta pressione sull'Italia porterà già ad un discreto e mite soleggiamento, con valori termici in aumento specie al Centro-Sud.

Ma la fase più calda la si raggiungerà nel corso dell'ormai imminente weekend, quando il caldo anticiclone africano spingerà i termometri ulteriormente verso l'alto, fino a toccare addirittura punte di oltre 30°C nelle aree interne della Sicilia. Massime intorno ai 28/29°C anche su alcuni tratti del Sud e nella Sardegna interna. I valori sopra la media non risparmieranno nemmeno il Centro-Nord dove si arriverà a toccare picchi di 24/25°C a Bologna, Ferrara, Firenze e fino a Roma.

Questa ennesima parentesi stabile e fin troppo calda per il periodo ci accompagnerà almeno fino a lunedì 14. In seguito, un vortice di bassa pressione in avvicinamento dalla Spagna piloterà una prima perturbazione verso l'Italia. Sarà probabilmente il preludio ad un nuovo cambio della circolazione che ci introdurrà verosimilmente verso un periodo un po' più consono alla stagione, anche se non sono al momento attesi grandi scossoni verso un freddo autunnale.