Prime anticipazioni per il weekendPrime anticipazioni per il weekendCome sarà il prossimo weekend? La settimana è appena iniziata, ma in molti già chiedono informazioni su sabato e domenica e la cosa accade per almeno un paio di motivi. Il primo: le riapertura che gradualmente ci stanno dando la possibilità di ritornare ad una vita (anche sociale) quasi normale. Il secondo: questa instabile e fresca primavera che proprio ne vuole proprio sapere di trovare un po' pace o quanto meno una stabilità più duratura.
Le notizie non sono del tutto confortanti. Anche nel corso del prossimo weekend il nostro Paese non sarà totalmente protetto dall'anticiclone africano e ciò permetterà al flusso di correnti più fresche e instabili in discesa dal Nord Europa di influenzare in qualche maniera il tempo su parte del nostro territorio.

Analizziamo dunque insieme le prime proiezioni in vista del prossimo weekend per capire meglio cosa aspettarci e dove potrebbe ancora una volta servire un ombrello tra sabato 22 e domenica 23 maggio.

Il quadro meteorologico europeo resterà piuttosto movimentato a causa della mancanza di una figura stabile di alta pressione. Anzi, tra Regno Unito e Penisola Scandinava troveremo un sistema depressionario in grado di influenzare il tempo fin sul nostro Paese, già nel corso di sabato 22 quando, specie durante le ore pomeridiane, l'ingresso di aria più fresca in quota destabilizzerà l'atmosfera, provocando i classici temporali primaverili/estivi dapprima sull'arco alpino, in estensione poi entro sera anche alle adiacenti pianure di Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Discorso diverso invece al Centro-Sud dove l'anticiclone africano proverà ad imporsi regalando più sole e un timido aumento delle temperature che si porteranno leggermente al di sopra delle medie climatiche.

Per domenica 23, al momento, gli ultimi aggiornamenti della nostra APP ufficiale propendono per un generale miglioramento delle condizioni meteo, con una prevalenza di sole su buona parte del Paese. Attenzione però, si tratterà solamente di un fuoco di paglia. Già dalla serata festiva avvertiremo i primi effetti di un'ennesima perturbazione in ingresso da Nordovest, con aumento delle nubi e prime piogge.